PROGETTO MULTIDISCIPLINARE :

RILIEVO E SCANSIONE FOTOGRAMMETRICA DELLA LOCATION MUSEO EVOCATIVO “EVOCAVA”  PER LA REALIZZAZIONE DI UN MODELLO 3D IN SCALA OTTENUTO  CON LA STAMPA 3D,  PROGETTO MULTIDISCIPLINARE DI ARCHITETTURA, STAMPA 3D E FOTOGRAMMETRIA DIGITALE FRUTTO DELLA COLLABORAZIONE NATA DA OFFICINA PERIFERICA, GEOLOGIS E FAB LAB MAZARA.

PARTNERS COINVOLTI NEL PROGETTO:

OFFICINA PERIFERICA SOCIETA COOPERATIVA – Mazara del vallohttp://www.perifericaproject.org/

GeoloGIS srl Geologia e Ambiente – Messina http://www.geologis.it/

Associazione Fab Lab Mazara Laboratorio di Fabbricazione Digitale  – Mazara del vallo http://www.fablabmazara.it/

INCIPIT DEL PROGETTO / ABSTRACT:

Nel mese di Luglio 2019 OFFICINA PERIFERICAdecide di effettuare una mappatura accurata e completa degli ambienti del Museo Evocativo Evocava sito in Mazara del Vallo,un enorme spazio ipogeo grande quasi tremila metri quadri e chiuso da decenni, tutto ciò con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio etno-antropologico delle cave di Mazara. Gli ambienti del museo Evocava  sono stati in precedenza mappati da rilievi fotografici e topografici potendo così realizzare un modello grafico di partenza dell’articolata rete di grotte ipogee scavate nella roccia. Il museo si costituisce essenzialmente di 4 STANZE scavate nella roccia e collegate tra loro da passaggi percorribili che confluiscono in un plateau principale una grotta naturale con dimensioni imponenti e numerosi dettagli tra cui enormi pilastri modellati dalla mano dell’uomo. Nasce così per OFFICINA PERIFERICA l’esigenza di ricorrere alle nuove tecnologie per avere un quadro visivo ben dettagliato degli ambienti del museo Evocava nella loro totalità in modo tale da realizzare un modello 3D in scala da inserire all’interno del Museo e fruibile da tutti i visitatori per avere una visione chiara e globale sugli ambienti del museo visti da una prospettiva in scala. Nasce così una collaborazione tra OFFICINA PERIFERICA, GeoloGIS e FAB LAB MAZARA nell’intento di effettuare una mappatura completa attraverso le tecniche di scansione fotogrammetrica digitale e successivamente a partire dai dati della scansione realizzare un modello 3D degli ambienti del Museo Evocava quanto più fedele alla realtà. Una volta ottenuta un’immagine 3D completa degli  ambienti si passerà a realizzare un MODELLO plastico ottenuto con la STAMPA 3D una tecnica che permette di realizzare una accuratezza di dettagli molto precisa.

RILIEVO E SCANSIONE 3D:

Il Team di Geologis (ME) si è recato sul posto con numerose apparecchiature per effettuare i rilievi e la scansione fotogrammetrica degli ambienti del Museo e in particolare per acquisire l’immagine attraverso la tecnica della fotogrammetria digitale e ortrofoto.

Sono state impiegate fotocamere digitali e fotocamere per riprese a 360° per scattare i numerosi fotogrammi che costituiscono l’intera superficie del Museo Evocava i rilievi sono stati inoltre supportati dall’utilizzo di un Drone dispiegato in volo per le rilevazioni in punti più inaccessibili 

ELABORAZIONE 3D nuvola di punti :

I fotogrammi acquisiti durante i rilievi sono stati memorizzati sulle memorie digitali delle fotocamere e successivamente elaborati con il software Agisoft in modo tale da poter costruire una nuvola di punti e ottenere un modello digitale tridimensionale ben definito delle location scansionate.

Dopo svariate ore di elaborazione al computer il team di Geologis ha così ottenuto un modello 3D di riferimento realizzando una versione tridimensionale  dei diversi ambienti che compongono il museo EVOCAVA come una macro foto iper dettagliata che comprende anche la texture della roccia viva presente sul posto

MODELLAZIONE  3D:

Una volta ottenuto un modello di riferimento grafico 3D sono intervenuti Fab Lab Mazara e Davide Cambiolo per effettuare interventi di  modellazione  3D al fine di ottimizzare i File dei modelli digitali generati al computer e poterli successivamente stampare in 3D.

il modello elaborato dalla scansione  presenta diversi Glitch

il modello digitale dopo gli interventi di modellazione 3D

Si è così passati realizzare un modello grafico in scala 1:1000 che è stato suddiviso in 6 sezioni di 14cm ciascuno, la suddivisione in sezioni e le relative misure sono state effettuate in base alla misurazione delle dimensioni medie del letto di stampa di una stampante 3D di medie dimensioni in maniera tale da poter stampare il modello 3D con stampanti di medie dimensioni senza dover ricorrere a macchinari di fascia più alta.

STAMPA  3D MODELLO EVOCAVA

Per la STAMPA 3D del modello abbiamo diviso l’intera struttura in sezioni ottenendo così 6 sezioni che misurano rispettivamente  14cm per lato e 10cm di altezza in maniera tale da poter riprodurre la stampa 3D del modello con qualsiasi stampante 3D di medie dimensioni

La stampa 3D delle singole sezioni ha impiegato 40 ore di stampa per la realizzazione di ciascuna sezione ad esclusione dell’ultima la N.6 tra tutte la più grande che ha impiegato 64 ore di stampa 3D a ciclo continuo. Il modello 3D del Museo Evocativo Evocava è stato realizzato con le tecniche di Stampa 3D FDM e con materiale plastico PLA acido polilattico frutto della lavorazione della canna da zucchero e del mais.

Una volta Stampate e ottenute le singole sezioni si è proceduto a saldare tra loro tutte le sezioni fino ad ottenere un modello che misura circa 45 cm per lato e 10 cm di altezza. Il modello 3D  del Museo Evocativo Evocava è stato realizzato da FAB LAB Mazara con Stampanti 3D FDM , commissionato da Officina Periferica, rilievi e scansione fotogrammetrica a cura di GeoloGIS si ringraziano Mario Vitti e Giovanni Barreca e tutto il Team di GeoloGIS srl Messina, modellazione 3D post scansione si ringrazia l’architetto Dott Davide Cambiolo e Giuseppe Sicurella del Fab Lab Mazara.

2020 A.D. MMXX